Dal 24 settembre al 16 novembre 2014 al Ristorante Marechiaro.
Inaugurazione il 24 settembre dalle ore 18.30 alle 20.00

Il finire dell’estate vede l’artista Virna SUPPO protagonista di questa nuova esposizione dedicata ai temi del colore e delle trasparenze.
Il colore non necessariamente copre, ma può svelare, rivelare, manifestare un’altra realtà da quella
visibile o nota: è ciò che la pittrice pare voler comunicare con queste sue ultime opere, da cui
emerge la sua predilezione per soggetti espressivi e l’attitudine a miscelare tra di loro le tecniche e
i materiali, per cercare di ottenere effetti sempre nuovi.

Virna Suppo, nata a Rivoli nel 1970, è residente ad Almese (To).
Fin da piccola si mostra appassionata al disegno e con il tempo si avvicina alla pittura da
autodidatta.

Dopo aver conseguito il diploma da geometra, decide nel 1995 di far diventare la sua passione un
lavoro, avviando il laboratorio artigianale “La bottega di Fantasiando” e contestualmente svolge
docenze nei corsi di pittura promossi dalle Uni3 di S.Ambrogio (To) e Buttigliera Alta (To).
E’ curatrice di mostre, soprattutto promuove i risultati dei suoi allievi in mostre collettive, conseguiti
sia durante i corsi delle Uni3, sia nel suo laboratorio. Eccezionalmente compare tra i partecipanti.
Tra le mostre collettive realizzate negli ultimi anni, si segnalano:
“Passione pittura 2012” Rivoli (To) presso il Teatro S. Martino
e “Art espressioni 2013” a Buttigliera Alta, col patrocinio del Comune di Buttigliera Alta (TO).
A guardare il percorso artistico di Virna Suppo non si può non cogliere una spiccata propensione
ad affiancare chi si avvicina al suo lavoro e alla sua Bottega – allievi, amici, colleghi – affichè si
prenda coscienza delle proprie capacità e risorse artistiche.
La dedizione all’espressione artistica dell’altro appare tesa a capacitare la persona in sé,
attraverso l’arte e la scoperta del proprio talento: sviluppare empowerment attraverso il segno, la
forma, il colore e la materia?

Nella sua Bottega, sotto la sua esperta guida, la persona riesce a sentirsi parte di una comunità
caratterizzata dallo scambio reciproco e non solo in ambito artistico, stimolando le proprie
potenzialità attraverso un processo di auto-scoperta che si realizza per sviluppare
l’immaginazione e la creatività, grazie alla sperimentazione diretta e libera e allo star bene con
l’arte e nell’arte. Missione che pare quasi prendere il sopravvento sulla sua produzione, con il
rischio di porre in secondo piano le sue abilità artistiche.

Una conclusione avventata. Dai lavori qui esposti emerge con chiarezza che la centralità della
persona è la sua forza e che a caratterizzare il suo stile è il “far uscire”. “Far uscire” la femminilità
da un fiore, “far uscire” uno sguardo da una bolla, “far uscire” una trasparenza da un colore, da
uno sfondo.
Ma ciò non sarebbe possibile se non avesse talento, esperienza e spiccata propensione alla
sperimentazione e al mettersi artisticamente in gioco.

Virna Suppo | Cell. 328 916 1589
Sito: www.fantasiando.it

TITOLO DELLA MOSTRA

Colori e trasparenze

Date
Category
Artisti